Chi è online

 180 visitatori online

Messaggio

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Brindisi Corfù 2009

Brindisi Corfù 2009

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

 


 

 

17 armatori da Taranto alla XXIV Regata Internazionale Brindisi-Corfù: ad oggi 105 iscritti, sei nella Classe A per i “maxi”. Gli armatori tarantini, con la Cambusa di Assonautica, “ambasciatori della nostra terra”

 

 

Brindisi-Corfu: 108 iscritti alla XXIV edizione. Questa sera cerimonia

di benvenuto agli equipaggi.

 

Sono 108 le barche iscritte alla XXIV edizione della Regata Internazionale Brindisi-Corfù che prenderà il via domani 9 GIUGNO alle 13. Questa sera con inizio alle 18,30 la cerimonia di benvenuto agli equipaggi presso il Marina di Brindisi, mentre quella di premiazione avverrà al Marina di Gouvia la sera del 12 giugno, a cura dei partner greci del Circolo della Vela Brindisi, lo Iok Corfu Sailing Club. In palio anche un nuovo trofeo offerto dall’official sponsor della regata, la Banca Popolare Pugliese: andrà alla barca non italiana meglio qualificata nella overall.

 

L’elenco delle iscrizioni ha toccato quota 108. Sale a sette il numero delle barche in gara nella Classe A riservata ai maxi che danno vita ad una gara nella gara: si tratta di Fetch IV, che si aggiunge a Idrusa, Moonshine, Idea, Capercaillie, Valimiro e Amer Sport II.

Tattici e Meteo. Come nelle precedenti due edizioni, i tattici (per chi ne ha a bordo) dovranno studiarsi molto bene le carte meteo. Secondo le previsioni dell’Aeronautica Militare, si partirà con brezze da nord-est inferiori ai 10 nodi, mentre nella notte, all’uscita dal Canale d’Otranto, l’effetto Venturi dovrebbe pompare un po’ più di aria nelle vele, sino a 15 nodi. Ma meglio tenersi sul versante albanese. L’arrivo è al traverso del porticciolo di Kassiopi, dove dalla notte tra il 10 e l’11 prenderà posizione la giuria. Le barche poi proseguiranno sino alla base della regata, a Gouvia.

 

Numerosi gli iscritti di TARANTO, ben diciassette, tra questi molti gli armatori di Assonautica (in neretto i nomi delle barche):

“Blu di Moro” mod. Starkel 55, armatore Pietro Carratta, Cv Taranto, Assonautica;

“Cornelia”, mod. Beaufort 16, armatore Claudio E. Schiavone, Cv Ondabuena Assonautica;

“Shamadi”, mod X 482, armatore Egidio Lopane, CV Taranto, Assonautica;

“Conte Max 4”, mod Jeanneau 42, armatore Massimiliano Vairo, Cv Onda Buena Assonautica;

“Jonica”, armatore Andrea Milizia, LNI Campoimarino;

“Rotevistà”, Bavaria 39, armatore Ondabuena ASD, Cv Ondabuena;

“Perbacco”, mod. Grand Soleil 40, armatore Arcangelo Rinaldi, CV Ondabuena; “Comegira”, Bavaria 38, armatore Ondabuena ASD, CV Ondabuena; 

“Studio 100 Excellent”, Bavaria 38R, armatore Marco Andrisano, Cv Taranto, Assonautica Taranto;

“Canopus”, First 36.7, armatore Antonio Falcomer, S.V.MM. Taranto,

“Heraklea”, armatori A.Ragusio e M.Leserri, CV Ondabuena,

“XL”, First 34.7, armatore Augusto Quaranta, CV Taranto,

“Mattia’S”, Cat, armatore Antonio Bonasia, CV Ondabuena Taranto,

“Scianti”, Bavaria 32, armatore Ondabuena ASD,CV Ondabuena Assonautica; “Macondo”, Stag 32, armatore Giacomo Marchesini, CV Taranto,

“Idefix” Deheler36 DB,  armatore Gustavo D’Ambrosio, Lega Navale Campomarino, Assonautica,

“Follow me”, armatore Lucio Fanizza, Bavaria 40, CV OndaBuena Assonautica.

 

Presentazione stamattina nella “sala del mare” della Camera di commercio. Ha introdotto i lavori il presidente di Assonautica, Angelo VOZZA. Presenti i consiglieri Lupo, Squitieri, Stanisci e Dusconi e numerosi armatori tarantini. Tra questi Gerry Capozza, gli istruttori della Scuola Onda Buena e Marco Andrisano, l’armatore di “Studio100 Excellent,” uno dei più accreditati a fare risultato.  Agli equipaggi una piccola Cambusa con MOI, il Primitivo di Manduria DOC di Vigne & Vini Varvaglione (premiato con medaglia d’oro a Bruxelles)  instancabile socio partner di Assonautica e il nuovo Chardonnay e Negroamaro 2008 di Cigno Moro, il nuovo brand di Hugo Rojo De Castro.

Oltre ad un volume su Grottaglie e la tradizionale lucerna ionica, cadeau istituzionale della Camera di commercio (un vero portafortuna in questo caso), realizzata a Grottaglie dal Maestro Ceramista Orazio Del Monaco (autore tra l’altro della “rosa dei venti” che sarà consegnata a Gouvia a tutti gli equipaggi che completeranno la traversata.  Occorre pure sottolineare come la partecipazione di Taranto alla Brindisi Corfù sia più imponente del previsto: il Circolo della Vela di Brindisi ha designato quale fotografo ufficiale dell’evento il tarantino Giovanni Squitieri, anche consigliere di Assonautica.  Un pizzico d’orgoglio in più.

Gli armatori porteranno con sè in Grecia il cadeau della Cambusa di Assonautica. Anche quest’anno, ai diportisti tarantini –per la Brindisi Corfù -  l’onore di essere ambasciatori della nostra terra. Buon vento a tutti.

 

MATTEO DUSCONI

DIRETTORE ASSONAUTICA PROVINCIALE